Olio di CBD per Cani

Show Filters

Visualizzazione di 8 risultati

L’olio di CBD è una sostanza sempre più facile da trovare in commercio ed è al centro di continui studi. Sono note, infatti, le sue molteplici proprietà e gli effetti benefici che può apportare sotto diversi punti di vista per il benessere della persona. Questi aspetti giustificano il continuo interesse nei confronti di questa sostanza, in ambito medico e non solo.

A questo proposito, se l’estratto della canapa è considerato un vero e proprio toccasana per gli esseri umani, lo è anche per gli animali domestici.

L’olio di CBD può essere somministrato ai cani e ai gatti per alleviare alcuni disturbi o, semplicemente, per donare loro un maggiore senso di rilassamento. L’importante è conoscere i giusti prodotti e quale sia il dosaggio più adeguato per il proprio animale.

Per saperne di più, prosegui con la lettura e scopri tutti i dettagli sull’olio di CBD per cani.

Cosa si intende per olio di CBD

La sigla CBD sta per cannabidiolo e fa riferimento all’estratto naturale della pianta di Cannabis Sativa. Si tratta di un metabolita che non determina alcun effetto psicotropo o psicoattivo, ma, al contrario, viene utilizzato per le sue proprietà calmanti e distensive.

Di fatti, la componente stupefacente della cannabis è il c.d. tetraidrocannabinolo, abbreviato con la sigla di THC, che durante la lavorazione viene del tutto eliminato per preservare solo la parte “sana” della pianta.

Il CBD può essere assunto in molteplici modi: esiste il CBD in cristalli, le linee cosmetiche con olio di canapa, le gocce, il liquido per le sigarette elettroniche e, ovviamente, l’olio per animali. Quest’ultimo formato è quello più facile da reperire nonché anche quello più efficace, poiché contiene la maggiore concentrazione di cannabidiolo.

A seconda del processo di lavorazione a cui viene sottoposta la pianta di cannabis, l’olio di CBD può essere reso disponibile in una composizione pura o grezza. Il CBD in olio puro viene ottenuto eliminando tutte le altre sostanze di cui è costituito il vegetale, come la clorofilla e i grassi, per ottenere un prodotto che sia più naturale possibile e che si presenti con una colorazione più chiara.

L’olio grezzo, invece, si contraddistingue da un colore più verde e da un aspetto più denso, dal momento che mantiene i terpeni della cannabis e le altre sostanze chimiche che in essa vi si trovano.

CBD per gli animali e per umani

L’olio di CBD è noto per essere portatore di diversi effetti positivi, volti soprattutto a dare una maggiore sensazione di relax e di benessere a tutto l’organismo.

Da alcune ricerche in materia, è stato osservato che gli stessi benefici si producono anche nei confronti degli animali domestici. Per questo motivo, sono stati sviluppati prodotti a base di CBD per cani, in grado di dare un valido aiuto per la salute dei nostri piccoli amici a quattro zampe.

Nel dettaglio, la somministrazione di olio di CBD per cani determina una serie di effetti che coinvolgono sia la psiche degli animali domestici che la salute fisica degli stessi. Ecco, di seguito, i principali vantaggi del CBD per cani.

  • Effetto rilassante e ansiolitico: il CBD per animali non comporta alcuna forma di eccitamento, ma, al contrario, determina una sensazione di maggiore rilassamento. Inoltre, aiuta ad alleviare lo stress negli animali domestici e fa da calmante in caso di crisi da separazione.
  • Proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie: il CBD per cani è efficace per il trattamento del dolore cronico, degli stati dolorosi connessi a traumi locali, arrossamenti e infiammazioni varie. Agisce sulle articolazioni e sulla massa muscolare degli animali domestici.
  • Effetto anticonvulsivante: tra le proprietà del CBD per animali rientra anche una buona efficacia contro spasmi, tic e tremori. Infatti, così come avviene per gli esseri umani, l’olio di CBD può essere somministrato in tutti i quei casi in cui si verificano delle crisi epilettiche.
  • Proprietà cardiovascolari: il CBD per animali contribuisce a mantenere sani il cuore e i vasi sanguigni, riduce la pressione del sangue e normalizza il battito cardiaco degli animali domestici.
  • CBD contro i disturbi intestinali: può capitare che il cane abbia poca voglia di mangiare o presenti dei conati di vomito; il CBD per animali svolge una valida azione contro la nausea e le infiammazioni del tratto intestinale.
  • Integrazione alimentare: essendo ricco di Vitamina E, Omega 3 e Omega 6, l’olio di CBD funge da ottimo integratore alimentare per gli animali domestici, in modo da preservare la piena funzionalità del loro organismo e la lucentezza del pelo.

CBD per cani: come procedere con la somministrazione?

Dare l’olio di CBD agli animali domestici non è un’operazione particolarmente complessa. Il prodotto cbd per gli animali può essere somministrato tramite pastiglie o con l’inoculazione diretta nella bocca per mezzo di un contagocce. Tuttavia, questa modalità può essere eseguita nei casi in cui l’animale sia docile e si lasci manipolare dal padrone, ma non è detto che ciò accada.

Per una somministrazione più semplice, è possibile inserire qualche goccia di olio nelle crocchette che mangia di solito oppure diluirle nella ciotola dell’acqua.

Come accennato in precedenza, i prodotti a base di CBD per cani sono realizzati appositamente per offrire un risultato che sia meno invasivo possibile per l’animale. Ricordiamo, infatti, che cani e gatti hanno maggiori recettori rispetto agli umani e, quindi, sono in grado di percepire odori e sapori in modo più enfatizzato. Un CBD per cani dall’odore più deciso potrebbe risultare fastidioso e indurrebbe l’animale a non assumerlo.

Dosaggio del CBD per gli animali

Quanto alle dosi di CBD da dare al proprio cane, queste variano a seconda di diversi parametri. Innanzitutto, occorre considerare la taglia e l’età dell’animale, le sue esigenze e la sua sensibilità alle sostanze. Ciò che conta è iniziare prima con un dosaggio basso per poi aumentare gradualmente, se necessario.

Il alternativa alle gocce, il CBD per animali è disponibile anche sotto forma di pastiglie da camuffare nella ciotola del cibo oppure come snack. In entrambi i casi, il cannabidiolo viene miscelato con altri ingredienti, per offrire un prodotto che sia appetibile e saporito.

Effetti collaterali dell’olio di CBD per animali domestici (cani e gatti)

Il CBD è un prodotto naturale e sicuro; pertanto, non determina alcun effetto collaterale importante. Tuttavia, durante la somministrazione, è bene osservare il comportamento del proprio animale, poiché potrebbero verificarsi casi di eccessiva debolezza, diarrea o mancanza di appetito.

Laddove ciò accada, basterà sospendere l’assunzione per dare il tempo al cane di riprendersi. Anche per questo motivo è meglio iniziare con prodotti dotati di basse concentrazioni di CBD e, cioè, al di sotto del 5% di materia prima.

Inoltre, il cannabidiolo è compatibile con eventuali terapie veterinarie in corso, ma è sempre meglio consultare il proprio veterinario.

Cannabidiolo e animali domestici: considerazioni finali

Constatati i vari benefici che il CBD è in grado di apportare anche ai nostri amici a quattro zampe, il cannabidiolo può essere considerato come un prodotto che non smette mai di stupire. Se i medicinali e le sostanze usate per il trattamento di condizioni umane sono altamente sconsigliati ai cani e ai gatti, ciò non si verifica con l’olio di CBD che, invece, è un valido alleato del benessere animale.

Si tratta di un prodotto che può essere assunto in sicurezza e che, con qualche piccola attenzione, può rivelarsi una vera e propria panacea per il trattamento di numerosi disturbi fisici e psicologici degli animali domestici. Sebbene non si tratti di una sostanza miracolosa, se inserito in una dieta equilibrata e in uno stile di vita adeguato al benessere dell’animale, l’olio di CBD per cani può svolgere un valido aiuto nel dare sollievo a numerose condizioni, dall’ansia ai problemi di digestione, dalle ferite alle malattie neurodegenerative.